sfivco

Γνῶθι σεαυτόν

Agorà 2021. Omegna dal 3 al 5 settembre. La grammatica della fantasia del XXI secolo

Video presentazione online libro: L’invasione della vita. Le scelte difficili nell’epoca della pandemia

CON GLI INTERVENTI DI:

GIORGIO SANDRINI (Ordinario di neurologia, Università di Pavia)

PAOLO MAZZARELLO (Ordinario di Storia della Medicina, Università di Pavia)

WALTER MINELLA (Saggista, Docente di Filosofia) 

VITTORIO GRASSI (Saggista, Presidente della Società dei Verbanisti)

La pandemia da Covid-19 ha radicalmente modificato il nostro modo di vivere. Abbiamo dovuto osservare misure di isolamento e distanziamento sociale che mai avremmo pensato di adottare. Molte attività sono state sospese, ridotte o trasformate, con gravi ripercussioni sull’economia e sulla qualità di vita. I profondi e inaspettati cambiamenti, vissuti in un clima di ansia e paura, hanno funzionato da lente di ingrandimento attraverso cui interrogarci, anche al di là dell’emergenza, sul valore stesso dell’esistenza. È nata così l’esigenza di un dialogo interdisciplinare che ci aiuti a comprendere non solo quale sia la strada migliore per uscire da una situazione di emergenza, ma anche a porre le basi per costruire una società che eviti di ripetere scelte che, come si è visto, se errate, possono avere conseguenze drammatiche. Il libro raccoglie valutazioni e riflessioni di studiosi appartenenti a varie aree, dall’etica alla psicoanalisi, dalla filosofia alla medicina, dall’ecologia alle scienze della comunicazione. Tra i temi affrontati: le relazioni con gli altri e tra le diverse generazioni, i problemi dell’ambiente e il mondo animale, i fenomeni della globalizzazione, l’etica della comunicazione, il ruolo della scienza e il difficile dialogo con la politica.

L’invasione della vita – presentazione libro online – mercoledì 24 febbraio ore 18.30

Ho cambiato idea! 2021

Giovedì 19 novembre – ore 20.30 – Ritorno a Utopia

Agorà – cultura per la vita quotidiana. Omegna 11-12-13 settembre 2020. “Il tempo futuro”

Venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 settembre si svolgerà la terza edizione di Agorà, rassegna culturale del lago d’Orta. Nei tre giorni di dibattito si alterneranno importanti ospiti del panorama intellettuale italiano. La tematica di quest’anno avrà come titolo “Il tempo futuro”. Sarà un’occasione per riflettere sul tempo futuro osservando il tempo presente e il momento di crisi che l’umanità sta attraversando.

Le conferenze si svolgeranno presso il Forum di Omegna: Parco Pasquale Maulini, 1, 28887 Omegna VB.

Per motivi di sicurezza sanitaria occorre la prenotazione inviando una mail a: omegnacultura@gmail.com indicando nome cognome e cellulare.

Venerdì 11 settembre:
Ore 18.00: Maura Gancitano, fondatrice con Andrea Colamedici del progetto Tlon: scuola permanente di filosofia e immaginazione, inizierà la rassegna con “Il futuro dell’umano tra performance e meraviglia”.

Ore 21.00: l’antropologo Marco Aime interverrà con “Per non morire di sviluppo”.

Sabato 12 settembre:
Ore 10.30: in aperto dialogo, il teologo Giannino Piana, il neurologo Giorgio Sandrini e il filosofo Walter Minella parleranno di “Pandemia e futuro. Una riflessione etica”.

Ore 15.00: il fisico, docente dell’Università di Pavia, Elio Giroletti parlerà nel suo intervento de “Il tempo fisico: che tempo è?

Ore 21.00: lo psicologo Matteo Lancini interverrà su “Cosa serve ai nostri ragazzi: consegnare il futuro agli adolescenti”.

Domenica 13 settembre:
Ore 10.30: il filosofo youtuber Matteo Saudino (BarbaSophia) interverrà con “Giordano Bruno e Baruch Spinoza: due sguardi sul futuro”.

Ore 14.30: Francesca R. Recchia Luciani, prof.ssa Ordinaria di Storia della Filosofia Università di Bari Aldo Moro, parlerà di “Il futuro (in) remoto delle donne: ripensare il tempo, il corpo, la biosfera”.

Ore 17.00: Enrica Lisciani-Petrini, prof.ssa Ordinaria di Filosofia Teoretica dell’Università degli Studi di Salerno, concluderà la rassegna con “Il tempo si dice in molti modi. Un excursus fra filosofia, scienza e arte”.

Ore 21.00: spettacolo musicale – Francesco Baccini

La Società Filosofica Italiana sez VCO ringrazia per l’opportunità di collaborazione l’assessore alla Cultura della Città di Omegna Sara Rubinelli.




Lo Spazio bianco propone Federica Caniglia che presenta Coco – un’analisi filosofica dei film d’animazione

Lo Spazio bianco, rubrica di promozione culturale della Società Filosofica Italiana sez VCO, presenta Federica Caniglia che analizza il bellissimo e significativo film di animazione Coco, prodotto dalla Disney-Pixar nel 2017, evidenziando analogie e nessi filosofici riguardanti in modo particolare il senso della memoria, facendo riferimento al filosofo francese Paul Ricoeur.

 

 

Lo Spazio bianco propone Massimo Flematti che presenta Ritorno a utopia

Lo Spazio bianco, rubrica di promozione culturale della Società filosofica italiana sez VCO, propone la lettura del libro Ritorno a utopia, di Roberto Mordacci, attraverso la presentazione in video di Massimo Flematti, che analizza il perché è necessario pensare alle utopie.
Roberto Mordacci è Preside della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dove è ordinario di Filosofia morale e Filosofia della storia.

Ritorno a Utopia eBook: Roberto Mordacci: Amazon.it: Kindle Store

Ritorno a utopia (Editori Laterza- 2020) Il mondo contemporaneo ha assoluto bisogno di pensare il futuro come una possibilità buona. È nell’ottica di un’opportunità per il cambiamento che questo libro rilegge le utopie moderne da Thomas More a Francesco Bacone, da Henri de Saint-Simon a Zygmunt Bauman. Il ritorno a Utopia è un viaggio necessario, per quanto il suo percorso sia difficile da immaginare con precisione. Superata l’illusione che il progresso si produca automaticamente per un destino o per una necessità storica o tecnologica, abbiamo il compito di immaginare strutture e relazioni sociali che siano meno ingiuste, meno autodistruttive, più vivibili, anche se non perfette. Si tratta di provare a tracciare piuttosto un’anterotopia, ossia l’immagine credibile di un futuro in vista del quale agire con decisione.

Lo Spazio bianco consiglia la lettura del libro – Il sonno del mattino di Robert Harris – presentato in video da Massimo Flematt

Lo Spazio bianco, rubrica di promozione culturale della Società filosofica italiana sez VCO, consiglia la lettura del libro Il sonno del mattino dello scrittore e giornalista britannico Robert Harris. Nel video introduttivo il prof. Massimo Flematti analizza il testo spiegando le ragioni opportune per leggere un romanzo distopico, che conduce a riflettere, attraverso dati oggettivi, sulla fragilità del progresso tecnologico, che l’autore del libro ha evidenziato nel suo racconto in modo inquietante.
Perché, come dice lo stesso Robert Harris: Siamo all’apogeo del progresso umano e il futuro sarà persino migliore del presente. Ma gli scrittoricontinueranno a offrire visioni meno confortanti. Questa è la nostra funzione.“Spingi la sedia sull’orlo del precipizio – ha scritto Francis Scott Fitzgerald– e ti racconterò una storia”.

Il sonno del mattino - Robert Harris - copertina

“Le parole di Ventotene. Ernesto Rossi e il progetto di unità europea”

“Le parole di Ventotene. Ernesto Rossi e il progetto di unità europea”

In occasione della Festa dell’Europa (9 maggio) solo venerdì 8 e sabato 9 maggio potrete vedere l’interessante documentario “Le parole di Ventotene. Ernesto Rossi e il progetto di unità europea” cliccando al seguente link: https://vimeo.com/310608657
Solo nei giorni indicati visibile per tutti online.
Visibile gratuitamente per le scuole che ne faranno richiesta in seguito.

Navigazione articolo